Raccomanda Onematch:

La vita non deve essere un romanzo impostoci, bensì un romanzo fatto da noi.

Novalis

Iscriviti alla Newsletter per essere aggiornato sugli eventi di Onematch.








Cecilia Di foglio
36 secondi
 UP Animazione

Il racconto di Michela – Roma

Ciao a tutti voi che appartenete a questo splendido blog, mi chiamo Michela, ho 28 anni e oggi ho deciso di raccontarvi un pò di me.
Sono una persona normalissima come tutti voi che state leggendo..non ho fatto nulla di particolare, non ho dato svolte decisive ed eclatanti alla mia vita.
La mia è una semplice vita comune a tutti, fatta di gioie e dolori, sacrifici e amori perduti, di batoste prese senza preavviso, di scelte sbagliate e giuste.
Quindi se pensate di leggere qualche storia che vi lascerà senza fiato beh..vi consiglio di non continuare perchè non la troverete!

Mi rivolgo a quelle persone che come me si entusiasmano a leggere queste storie incredibili dove la vita ha voluto regalare delle opportunità che sono state colte e apprezzate da chi le ha ricevute..a quelle persone che avrebbero voluto fare tanto altro e in altro modo..
a quelle persone che avrebbero tante cose da raccontare su questo blog ma pensano che forse quello che hanno da dire è troppo “normale” per essere letto.

Ma soprattutto a quelle persone che come me, dopo aver sentito una di queste storie meravigliose si sono fermate un attimo a pensare, hanno chiuso gli occhi e si sono tuffati con la loro mente nella propria vita passata e si sono accorti che in fondo anche loro hanno acceso la propria fiamma.

E lo fanno giorno per giorno affrontando le avversità che la vita gli presenta, mentre cercano di arrivare alla fine del mese, mentre nonostante la stanchezza, lo stress e quanto altro hanno sempre la forza di rivolgere un sorriso ai propri figli e sono contenti che la propria vita sia andata esattamente così perchè proprio questa vita li ha resi le persone che sono diventate!!
Beh..cari ragazzi vi dico che anche noi abbiamo l’onore di essere dei onematchpeople..

Posso cominciare nel dirvi che non ho avuto una adolescenza molto facile..mentre tutte le mie amiche vivevano la propria adolescenza io giocavo a fare la grande.. e mi sono dilettata in molti molti lavori anche se spesso avrei preferito d’estate andarmene al mare con loro a tuffarmi in qualche storiella amorosa estiva invece di fare la commessa..

Ho impararato a lavorare rubando con gli occhi, questo è quello che mi ha sempre detto mio padre: “il lavoro non te lo insegna nessuno, lo devi rubare con gli occhi” … e devo dire che sono stata un ottima ladra!! parallelamente però vivevo una vita sentimentale DISASTROSA..non ero in grado di gestire nulla..capitavo sempre con persone sbagliate alla quale davo tutta me stessa e poi come al solito ci stavo sempre male.
Con la mia famiglia poi non ne parliamo..facevo credere a tutti di avere la classica famiglia del mulino bianco..tutti che erano felici. Ma in realtà era un inferno..con le mie sorelle rapporto zero, e mio fratello aveva deciso di abbandonarmi.

Per uscire la sera ..un delirio; dovevo fare tutto di nascosto e per prendere il motorino era un impresa!!
Lo spingevo a motore spento fino all’uscita secondaria del palazzo, lo facevo scendere dalle scalette per non farmi sentire e vedere da mia madre che poteva affacciarsi dal balcone e una volta al sicuro partivo per godermi roma di notte.. e proprio in quel momento davo sfogo a tutto ciò che avevo dentro, piangevo urlavo e cantavo praticamente una mezza pazza!!!
..solitamente andavo al gianicolo a vedere lo spettacolo di pulcinella e anche se piangevo mi faceva sempre sorridere!!

Fino al giorno in cui incontrai una persona, che nonostante inizialmente mi abbia fatto taaaaanto soffrire mi aveva capita..aveva guardato dentro di me e si era accorto che poi in fondo ero io ad ever bisogno di aiuto.
Beh..quella persona me la sono sposata e c’ho fatto pure una splendida bimba che ora ha 6 mesi e che riempie di gioia ancora di più la nostra Vita.

Non è stato così semplice..
Il matrimonio è stato una corsa ad ostacoli…ma devo dire che alla fine è stato propèrio come avevo sempre sognato
E per quanto riguarda la bimba..beh..abbiamo aspettato un pò prima di pensare di avere un figlio, volevamo un lavoro sicuro per garantirgli un futuro migliore così appena ottenuto il contratto a tempo indeterminato abbiamo iniziato a provarci ma niente!!!
Questo figlio non voleva proprio arrivare..il solo pensiero di non poter avere figli mi distruggeva
Nel frattempo avevo iniziato a lavorare a padova, e per 3 lunghi mesi facevo roma-padova padova-roma tutte le settimane..era diventato terrificante!!

Così un giorno, dopo tanti dubbi e delusioni il 30 giugno 2008 ho deciso di lasciare il lavoro perchè la situazione era diventata insostenibile.
Pensavo di aspettare settembre, trovare un altro lavoro e poi riprovare ad avere un figlioì.

Passai quell’estate a giocare tutto il giorno a pallavolo sulla spiaggia.. a girare con il motorino per roma.. a mangiare..a bere..avevo anche ripreso a fumare ed ancora sui Kart..sulle giostre più pericolose di Mirabilandia (tra cui le Torri e il Katun).
E per concludere a cavalcioni su un gommone trainato a tutta velocità da una barca sbattendo da una parte all’altra
..e tutto questo ignara del fatto che ero INCINTA di appena un mese..
Ebbene appena decisio di mollare il lavoro e di vivere senza programmare tutto Lei ha deciso di rendermi felice!!

Ed ora non lavoro più, faccio la casalinga e soprattutto la MAMMA..io e mio marito con moooooolo sacrificio abbiamo deciso che ricominciere a lavorare soltanto dopo che la mia bimba avrà compiuto 1 anno.

A volte la vita ci mette davanti a delle scelte difficili ed ogni volta che decidiamo qualcosa senza renderci conto abbiamo acceso la nostra fiamma: Onematch..

6 Commenti a “Il racconto di Michela – Roma”

  • mariadele:

    ciao Michela…ho letto con molto entusiasmo la tua storia…una storia apparentemente normale come tante…ma dove traspare tanta forza e determinazione…2 ingredienti necessari per andare avanti nella vita…un saluto a te e alla tua meravigliosa bimba…lei sicuramente e´e sara´la tua fiamma sempre…sempre accesa…un abbraccio
    Mariadele

  • Gio:

    Conosco Michela molto molto bene….diciamo …da una Vita….è veramente una fantastica persona…sapessi quante volte m’ha tirato fuori dai casini… quanto coraggio m’ha dato… devo dire che se c’è Onematch è anche grazie a lei…Un’abbraccio Mariadele…

  • Michela:

    Ciao Mariadele, mi ha fatto molto piacere leggere il tuo commento..ti ringrazio infinitamente e posso confermarti che la mia bimba è e sarà la mia fiamma sempre accesa e magari chissà…l’anno prossimo proverò ad accenderne un’altra…:) un bacione Michela

  • Cecilia:

    Grande Michela!!!Mi è bastato leggere poche parole per riconfermare l’ennesima volta che sei una persona in gamba e soprattutto piena di Vita da offrire a tutti coloro che ti stanno accanto..mi ricordi a proposito qualcuno…ti ammiro molto…un abbraccio Cecilia

  • Mirko Siro:

    Michela, ti faccio i migliori complimenti!!!
    Hai un enorme forza dentro di te, sei andata sempre avanti nonostante ci fossero delle situazioni difficili nella tua vita, ma non hai MAI mollato!!!
    Fantastico, la tua determinazione e grinta si sentivano attraverso le tue parole!!!

    Ancora complimenti Michela, ti auguro il meglio dalla vita!!

    Ciao e grazie infinite per aver raccontato la tua storia!!
    Un saluto e un abbraccio, :)

  • Giorgia:

    “E che ci vuole” direbbe qualcuno.. tanto coraggio, tanta forza, e tanto amore..

Lascia un Commento

WP-SpamFree by Pole Position Marketing




Inserisci la tua email qui sotto e scarica gratis l'ebook

Tu sei un Supereroe
Raccontami la tua storia
Hai una storia
da raccontare?

Raccontala qui
Foto fatte così
Hai una foto originale
da inviare?

Mandala qui
Categorie
Commenta l'ebook
Se hai letto l'ebook omaggio
"Tu sei un Supereroe"

lascia il tuo commento qui

Capo leader About Onematch (47)
Crescita Personale (45)
Eventi (18)
Foto fatte così.. (13)
Il tuo racconto (53)
Mylife (40)
Onematch People (26)
Shop (6)
Stacca la spina (8)
W i bambini (5)

WP Cumulus Flash tag cloud by Roy Tanck and Luke Morton requires Flash Player 9 or better.

Archivi