Raccomanda Onematch:

Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

Norman Vincent Peale

Iscriviti alla Newsletter per essere aggiornato sugli eventi di Onematch.








 UP Animazione
36 secondi
Cecilia Di foglio

Mio padre è Morto

Dico sempre a tutti che ad ogni festa per bambini c’è sempre qualcosa da imparare.

E’ successo pochi giorni fa.. in una bellissima casa vicino alla famosa Villa Pamphili a Roma.

Durante una festa di bimbi di 6 – 7 anni tra giochi, balli, risate e merende, notavo un bambino che tendeva un pò ad isolarsi.
Fa parte del Must della Up Animazione cercare con delicatezza e senza costrizioni di coinvolgere  Tutti gli invitati, anche quelli più ostinati.
Al 99% dopo un paio di volte che si va li con scuse o battute il piccolo si stacca dalla mamma e viene a giocare con il gruppo.
Francesco ( nome ovviamente inventato per rispetto e per delicatezza) dopo averlo coinvolto più di una volta, giocava per un pò ma poi tendeva a rimettersi seduto solo in un angolo ad osservare.
E’ una cosa normalissima, ma …non so perchè …ma sentivo che c ‘era qualcosa che non andava in quel piccoletto con gli occhi verdi e con gli occhiali. Un bambino davvero molto Bello!

Dopo anni di esperienza di Animazione con i bambini si prende una consapevolezza e una sensibilità nei confronti dei bambini …quasi come quella che ha un genitore nei confronti del suo piccolo.

Piano piano con Francesco iniziavo a stabilire una “connessione”  mentre tutti gli altri correvano strillavano e si divertivano insieme al festeggiato Alessandro (anche qui nome inventato) che aveva un sorriso a 98 denti.
Stavo facendo una festa davvero Spettacolare!!!

Durante una piccola pausa per bere e per riprendersi dalle scorribande del cortile della casa , mentre i piccoli divoravano il buffet ecco che Francesco si avvicina a me mentre sistemo il materiale per prepararmi alla successiva sfida.

Facendo finta di niente, mi limitavo con la coda dell’ occhio ad osservare mentre lui mi osservava e si avvicinava sempre più. Finchè strizzando gli occhi da sotto quei simpaticissimi occhiali blu mi si è avvicinato, si è messo una mano sulla testa, mi ha guardato dicendomi:
“Sai, Mio padre è Morto”.

Gelo. Tanto gelo. Senza parole. Gli occhi lucidi…ma…non dovevo e non potevo fare finta di niente. Dovevo rispondere qualcosa … MA cosa???

Come ci si comporta in questi casi?? Voglia di piangere, di abbracciare questo cucciolo voglia di capire…e forse di non sapere…. perchè queste cose… lacerano.

” MI dispiace tantissimo!” ero più imbarazzato io di lui. ” Facciamo una cosa sediamoci qui e raccontami.” Ci siamo seduti su un muretto. Non so se eravamo due bambini, un adulto ed un bambino oppure io il bambino e lui l adulto”.
mi ha detto che suo papà c’è e si trova sopra il cielo ancora più su.
ed io quasi comicamente (ma neanche tanto) ho alzato gli occhi al cielo come per vederlo.
” E’ più su delle Nuvole!” mi ha detto strizzandosi gli occhi. Non piangeva. Ma era visibilmente emozionato.”
“La mamma è triste e piange…”.
Io mi sono sentito dilaniato, impotente. Non sapevo cosa fare. Ma tenevo la situazione. Finchè non ho iniziato uno di quei miei discorsi che forse solo i bambini possono capire. E la cosa bella è che lui rassicurava me.

Dopo aver parlato un pò abbiamo continuato a giocare insieme al festeggiato Alessandro e gli altri amichetti scatenati. Ho continuato a festeggiare ma… con un solo pensiero nella testa. Con le parole di quel bambino che non solo si è confidato ma in un qualche modo mi ha fatto capire che la vita deve andare sempre avanti.

A fine festa me lo sono ripreso da una parte e gli ho detto quello che dico nella maggior parte delle feste quando un bambino mi colpisce in particolar modo. una specie di piccolo rituale ..

Nomino il numero 1! In una condizione del tutto segreta perchè altrimenti vengo assalito da tutti gli altri;)

Sono andato da Francesco, mi sono abbassato e con il mio viso di fronte al suo gli ho detto: ” Ti dico una cosa: Ricordati che Tu sei il Numero 1 !”. E anche li mi ha stupito rispondendomi: ” Un’ attimo che me lo vado a scrivere!”.

Ho inziato a ridere ricordandomi il Film “Non ci resta che piangere” nella scena in cui il frate urla alla finestra al Grande Troisi” RICORDATI CHE DEVI MORIRE!!” E l’attore con quella battuta famosa ha risposto “Si, un attimo che ora melo scrivo!”.

Dopo circa 2 muniti è tornato con un Gratta e Vinci usato e una penna. L’ha girato e ha iniziato a scrivere: SONO IL NUMERO… ” Che numero GIo?”
E di nuovo risate….” Numero 1!”  gli ho risposto mentre sorridevo ( e forse piangevo anche un pò).
Prima di andare gli ho chiesto se gli piaceva Ben Ten. Ovviamente ha risposto si, e trasgredendo una regola basilare dell’Animazione che vieta di regalare i giochi del mestiere ai bambini ….gli ho regalato la mia palla di Ben Ten.

Tutto felice se ne è andato con la mamma dicendole che gli avevo regalato la Palla!!!! Era felice…e ero felice.
Avevo aiutato seppur per un attimo un bambino in difficoltà.

Ora…. io non so se rivedrà più quel bambino, probabilmente in una qualche altra  festa del quartiere.  Morirei dalla voglia di rivederlo anche perchè sono giorni che mi porto nella mente il suo viso.

Ringrazio infinitamente Francesco per avermi dato una lezione di Vita. Per avermi fatto capire che bisogna andare AVanti sempre. Per avermi insegnato che anche se a volte fa male…dire quello che si prova dentro fa bene…

Lascia un Commento

WP-SpamFree by Pole Position Marketing




Inserisci la tua email qui sotto e scarica gratis l'ebook

Tu sei un Supereroe
Raccontami la tua storia
Hai una storia
da raccontare?

Raccontala qui
Foto fatte così
Hai una foto originale
da inviare?

Mandala qui
Categorie
Commenta l'ebook
Se hai letto l'ebook omaggio
"Tu sei un Supereroe"

lascia il tuo commento qui

Capo leader About Onematch (47)
Crescita Personale (45)
Eventi (18)
Foto fatte così.. (13)
Il tuo racconto (53)
Mylife (40)
Onematch People (26)
Shop (6)
Stacca la spina (8)
W i bambini (5)

WP Cumulus Flash tag cloud by Roy Tanck and Luke Morton requires Flash Player 9 or better.

Archivi