Chi sono?

gio sorrentino sorpreso visto da dentro la canna di una pistola

E ora da dove inizio…

Non credo di avere etichette (e nemmeno mi piacciono) e quindi mi definisco un “cespuglio”. Già perché i cespugli sono ovunque. Sparpagliati qui e là. Non sono un Albero e probabilmente nemmeno vorrei esserlo, per ora. Un’albero ben definito. Un albero che ha una tipologia, una specie, che cresce e si sviluppa verso l’alto con dei rami esperti che danno frutti e che lo fanno diventare … ancor più albero.

Io mi sento un pò cespuglio. Sono qui e sono la. Mi piacciono tante cose. Lavoro in diverse attività.
Ho una caratteristica: sono maledettamente curioso di tutto ciò che mi circonda e questo a volte mi fa impazzire. Ho sempre fame di conoscenza e spesso divento un vero e proprio rompipalle facendo milioni di domande al prossimo.

La mia vita si divide in più testamenti. L’antico, il medio e il nuovo. Tutti delineati da date ben scolpite sul mio calendario (e sulla mia pelle), e magari presto tirerò fuori un nuovo tomo aggiornato nella versione 2.0. 

gio sorrentino appoggia il mento sulla sua mano con giubbotto di pelle

gio sorrentino appoggiato alla sua moto royal enfield

gio sorrentino scrive appunti su un quaderno seduto sul balcone

DETTAILS:

  • Ho mangiato una nuvola mentre scendevo con un paracadute
  • Ho praticato diversi sport e ad ognuno di loro ho dedicato un osso rotto (al paracadutismo addirittura 2 vertebre)
  • Ho avuto una 500 d’epoca (Anna Mc Bosidor) anche se amo le due ruote, ma non quelle che corrono troppo (mi farei male dopo soli 4 minuti).
  • Prendo sempre il “treno” che passa. Sempre. Anche se una volta, fisicamente, ne ho sbagliati due in un solo giorno.
  • Ho una collezione unica e rara difigure di merda fatte durante le feste nel periodo di animatore per bambini
  • Oltre a lavorare viaggio, viaggio e viaggio appena posso. Perché “viaggiare è scoprire nuovi colori primari” (è mia e voglio la paternità di questa frase). 
  • il più bel viaggio è stato: Reggio Emilia Roma con la mia fiat 500 del 76 con un amico. Perdevo pezzi per strada e ci abbiamo messo quasi 18 ore.

SEGNI PARTICOLARI: Ho le sopracciglia all’insù (ci sono nato) e porto sempre due scarpe diverse. Sempre

mano pollice in su con su scritto like

  • le storie delle persone
  • gli alberi (specie quelli isolati)
  • le nuvole (io ne ho mangiata una giuro!)
  • la neve e la pioggia (specie con la moto)
  • le Frizzy Pazzy
  • il mare da settembre ad aprile
  • sapere come si fanno le cose

mano con pollice in su con sritto dislike

  • gli ombrelli
  • i pagliacci
  • i fagiolini (mi fanno schifo!)
  • il calcio
  • chi non rispetta il mio tempo
  • i cazziatoni di mia mamma (quasi sempre meritati)
  • i cazziatoni di mia mamma (non mi sono sbagliato è
    che ne ricevo tanti)

Quale è la mia Mission?

primo piano gio sorrentino con cappello

Io comunico, parlo, scrivo, con l’intento di aiutare qualcuno.
Mi piacerebbe, magari, che qualcuno pensasse leggendo quel che scrivo o guardando i miei video: “Ma questo Gio Sorrentino ha detto una cosa che m’ha stimolato. Ma fammi capire se posso applicare questa cosa, che magari mi può aiutare per raggiungere il mio obiettivo…”

A me piace comunicare come meglio posso. Come viene.
Mi da piacere dare “valore” agli altri. 

Non sono ne un guru, ne un santone, anzi mi incazzo spesso ma credimi, mi piace troppo parlare con le persone.

Adoro da morire i progetti e faccio di tutto per portarlia  termine.

Studio coaching, Pnl e tutto ciò che riguarda la crescita personale e spero di conoscere la tua storia e magari di poterti essere d’aiuto qualora ne avessi bisogno.

LOGO FACEBOOK BLU LOGO INSTAGRAM ROSSO LOGO ROSSO YOU TUBE